Vai al contenuto

Erasmus Theatre

 - 
English
 - 
en
French
 - 
fr
German
 - 
de
Italian
 - 
it
Spanish
 - 
es

TEATRO

“E-BLOG WORLD CURIOSITY”

Da oggi un nuovo punto d’incontro ERASMUS THEATRE. Un blog per seguire il backstage e le avventure dei nostri tour, ma anche per scoprire notizie e curiosità dal mondo dell’arte, del cinema, del teatro e molto atro. In questo spazio virtuale sempre aggiornato inseriremo storie di persone straordinarie che sono state in grado, con la loro arte, di rendere il mondo un posto migliore. Diviso in categorie E-BLOG CURIOSITY darà… Leggi tutto »“E-BLOG WORLD CURIOSITY”

MODI DI DIRE TEATRALI. PERCHÉ A TEATRO SI DICE “MERDA MERDA MERDA”

Perché a teatro prima di uno spettacolo si dice “merda merda merda”? probabilmente la versione più attendibile, vuole che la singolare maniera di augurarsi la buona riuscita dello spettacolo nasca tra il Sette e l’Ottocento, quando cioè, nel passaggio tra il cosiddetto “ancien régime” e l’età contemporanea, il “grande teatro”, quello dei grandi nomi noti a livello nazionale e internazionale, smise di essere passatempo popolare per eccellenza per rivolgersi quasi… Leggi tutto »MODI DI DIRE TEATRALI. PERCHÉ A TEATRO SI DICE “MERDA MERDA MERDA”

MODI DI DIRE TEATRALI, break a leg nel teatro inglese.

Break a leg significa rompiti una gamba letteralmente. Ma perché proprio questa espressione? Originariamente questa espressione idiomatica era usata per incoraggiare gli attori quando dovevano fare una audizione per avere un ruolo nel cast che come forse saprete è il complesso degli attori scritturati per uno spettacolo teatrale o un film. Ma cosa c’entra break a leg? Spieghiamolo bene. Dunque il cast come detto è l’insieme degli attori selezionati ma… Leggi tutto »MODI DI DIRE TEATRALI, break a leg nel teatro inglese.

“EMPATHY MUSEUM” un miglio con le scarpe degli altri.

Se l’empatia fosse insegnata a scuola, gli adulti del futuro avrebbero bisogno meno regole e meno leggi. A Londra dal 2015 il primo Museo dell’Empatia. Un miglio con le scarpe degli altri per imparare a “sentire”. “Prima di giudicare una persona, prova a camminare un miglio con le sue scarpe”. Il museo offre ai visitatori la possibilità di indossare, letteralmente, le scarpe di qualcun altro, ascoltandone la storia. C’è un… Leggi tutto »“EMPATHY MUSEUM” un miglio con le scarpe degli altri.

SUPERSTIZIONI TEATRALI SPAGNOLE

Da cosa nasce la superstizione teatrale spagnola che vede nel giallo il colore sfortunato per le rappresentazioni teatrali? Deriva, dal colore del mantello del torero durante la corrida (bordeaux all’esterno e giallo all’interno): nel caso in cui il toro avesse la meglio su di lui, il giallo sarebbe l’ultimo colore che potrà indossare! Foto tratta da “La leyenda del Zorro”, percorso didattico proposto da ERASMUS THEATRE

MOLIÈRE E LA FOBIA DEI DOTTORI

Molière “aveva paura” dei dottori, dei quali si fidava molto poco. Un giorno, mentre il commediografo era a letto lievemente ammalato, un servitore, di sua iniziativa, chiamò un medico affinché lo visitasse. Quando questi si presentò e fu annunciato, l’artista rispose: “Un medico? Ma proprio oggi? Digli che non posso riceverlo perché non mi sento troppo bene”

CURIOSITÀ SU ZORRO

Dato che l’autore non sapeva quanto sarebbe diventato famoso questo eroe dei più deboli, non scrisse mai una storia in cui alla fine Zorro rivela a tutti la sua vera persona, infatti in tutti i libri, spettacoli o film i due protagonisti sono divisi e nessuno ha ancora capito che Diego è Zorro e viceversa. La creazione di Zorro ispirò la nascita di molti altri eroi mascherati e con il… Leggi tutto »CURIOSITÀ SU ZORRO

KODAK THEATRE

9 novembre 2001: Viene inaugurato il Kodak Theatre ad Hollywood. Il teatro, progettato da David Rockwell per il Rockwell Group e costato 94 milioni di dollari, sarà il primo luogo fisso che ospiterà gli Academy Awards, conosciuti anche con il nome di Premi Oscar.

SAPEVATE CHE…MOLIÈRE

Il 10 febbraio 1673 – Molière presentò al Palais-Royal la sua ultima opera teatrale: una commedia in tre atti che si chiamava Il malato immaginario (Le malade imaginaire, nella versione originale). Nell’opera, Molière recitava la parte di Argante, un personaggio farsesco con una grave forma di ipocondria, che cerca di convincere la figlia a rinunciare al “vero amore” e sposarsi con il figlio del medico, per risparmiare sulla parcelle. Una… Leggi tutto »SAPEVATE CHE…MOLIÈRE