LICEO ZUCCHI MONZA: “LIBERI DI ESSERE CHI SI È”.

Monza, 10 novembre, con la gonna in classe, gli alunni del liceo classico Zucchi  “Liberi di essere chi si è”.

Iniziativa  nata in Spagna e Scozia contro la sessualizzazione del corpo femminile, “manifestare il desiderio di vivere in un luogo in cui sentirsi liberi di essere ciò che si è, e di non essere definiti dai vestiti che si indossano”.

E così, gli alunni dell’ultimo anno del liceo classico Zucchi di Monza hanno dato il là all’iniziativa in solidarietà delle compagne, il cui corpo viene costantemente sessualizzato, recandosi a scuola con la gonna.

Il messaggio di solidarietà è rivolto anche a tutti i compagni che vengono scherniti per il loro modo di vestirsi.

Gli studenti del liceo classico Zucchi hanno aggiunto che le gonne, indumento tipicamente indossato dalle ragazze, finisce “spesso al centro di scambi di idee riguardo al loro essere appropriate rispetto al contesto”. Al contrario, se un ragazzo indossa una gonna, “la cosa è spesso considerata riprovevole, poiché considerato abbigliamento “poco mascolino” e “da donna”.

Condivi

Lascia un commento