LA LEYENDA DEL ZORRO

La leyenda del Zorro, Erasmus Theatre

Lingua: Spagnola Liv 1
Genere: Commedia musicale
Durata: 1 h 15 min. + incontro con gli attori
Temi trattati: Storia, riscatto sociale e valori morali.
Materiale preparatorio: trama e copione in italiano e spagnolo. Audio copione letto da attori madrelingua. Schede didattiche e gioco locandina spettacolo.
Costo a studente: 12€
Calendario: i nostri tour riprenderanno appena possibile, secondo la normativa vigente. Al più presto vi comunicheremo i nostri calendari.

NOTE DI REGIA

California, 1821. L’esercito messicano è quasi a un passo dalla liberazione dall’insediamento coloniale spagnolo.

La nostra storia ha inizio vent’anni dopo, quando il nostro protagonista, Don Diego De La Vega, è appena evaso dalla prigione e incontra il giovane Alejandro Murrieta, anch’egli palesemente provato e in fuga. I due si aprono e si raccontano a vicenda la propria storia:


Don Diego è stato a suo tempo un eroe del popolo e conduceva una doppia vita: il borghese Don Diego De La Vega e lo spadaccino Mascherato Zorro. È stato catturato e tenuto prigioniero per 20 anni per volere dello spietato Don Rafaèl Montero, il quale non solo lo ha privato della libertà ma ha tolto la vita alla sua amata moglie e ha preso con sé sua figlia Elena facendole credere che fosse figlia sua.
Alejandro è un buzzurro e piccolo criminale ed è costretto a vivere sotto falsa identità poiché su di lui pende una taglia. Come Don Diego è mosso da una forte sete di vendetta poiché ha perduto suo fratello Joaquin che si è tolto la vita pur di non essere fatto prigioniero durante una rappresaglia degli uomini di Montero.
I due hanno quindi un nemico comune e mettono a punto un piano per sconfiggerlo. L’atroce assassino Montero ha un terrificante progetto: dopo aver costruito una miniera dalla quale ha ricavato un’esorbitante quantità di oro sfruttando gli indigeni, è intenzionato a utilizzarlo per comprare definitivamente la California e diventarne padrone assoluto.
Don Diego e Alejandro si recano presso la dimora di Montero sotto mentite spoglie, fingendo di essere dei nobili spagnoli intenzionati a investire nel progetto dell’estrazione dell’oro dalla miniera.
Alejandro incontra Elena e la loro intesa è immediata.
Don Diego nel frattempo incontra la vecchia nutrice di Elena nel pueblo convincendola a unirsi a loro per salvare la giovane.
La tata si avvicina a Elena e inizia a conquistare la sua fiducia parlandole della mamma, tanto da convincerla a seguirla perché c’è qualcosa di molto importante che deve scoprire. Da una finestra, le due donne assistono a una scena architettata da De La Vega e Alejandro: i due hanno infatti portato Montero in una stanza e, dopo avergli fatto ripetere il suo piano criminale rivelano la propria identità.
Inizia uno scontro tra i tre uomini ricco di colpi di scena. Come finirà? Lo scopriremo in teatro…


Possiamo però anticiparvi la morale: il male esiste e non si può negarlo, ma questo non ha mai la meglio sull’insostituibile bellezza della vita.

UN ASSAGGIO DE "LA LEYENDA DEL ZORRO"

CONOSCI GLI ATTORI DE "LA LEYENDA DEL ZORRO"

COSA NE PENSANO I DOCENTI

GUARDA LA GALLERIA FOTOGRAFICA