Vai al contenuto

LONDRA: SE IL MINORE VUOLE VACCINARSI, NON CONTA IL NO DEI GENITORI.

Secondo i criteri resi noti dal Governo  inglese non può essere annullata la decisione di un bambino che sia in grado di esprimere legalmente il consenso.

Il personale sanitario inglese potrà decidere se i bambini riceveranno o meno un vaccino anti Covid, stante il loro consenso e malgrado l’eventuale contrarietà dei genitori.

Secondo le linee guida del Governo, le vaccinazioni nell’età compresa tra 12 e 15 anni saranno somministrate dalle squadre del Servizio di immunizzazione dell’età scolare (Sais) che già effettuano vaccinazioni contro l’influenza e il papillomavirus umano (Hpv) nel Paese. In capo alle scuole rimane soltanto il dovere di messa a disposizione di un apposito spazio fisico e di distribuire informazioni e moduli di consenso alle famiglie.

Condivi

Lascia un commento